fbpx

Fausto Sposato, penalizzato il territorio

Bata - Via Roma - Acri

In seguito alle consultazioni di secondo livello di ieri, il cosiddetto voto ponderato, è stato rinnovato il consiglio provinciale di Cosenza. L’unico candidato di Acri, il consigliere comunale Fausto Sposato, capogruppo consiliare di Liber@mente, non ce l’ha fatta, e il territorio acrese continua a rimanere fuori dalle assise. L’ultimo a ricoprire il ruolo di consigliere provinciale era stato l’attuale primo cittadino, Pino Capalbo, dimessosi in seguito alla fine anticipata della scorsa legislatura.

Fausto Sposato, sostenuto dalla maggioranza di centrosinistra che governa Acri, ha ottenuto 1988 preferenze, ma se ne aspettava molti di più. Della sua lista “Provincia Democratica” ne entrano cinque, Sposato è giunto settimo.

“Il nostro territorio continua a rimanere fuori dal consiglio provinciale – ci spiega -, e questo è un danno per tutto il comprensorio. Quando si parla di valorizzazione delle nostre risorse, di senso di appartenenza, bisognerebbe far seguire i fatti elle intenzioni, altrimenti è tutto un bluff. Questo – aggiunge Fausto Sposato -, al di là dell’appartenenza a questo o quel partito, a questo o quello schieramento. Comunque, approfitto dell’occasione per rivolgere un sentito ringraziamento alla maggioranza, che mi ha sostenuto in questa esperienza politica”.

                                                                              Piero Cirino

Iscriviti per rimanere sempre aggiornato
Bata - Via Roma - Acri

Rispondi

error: Contenuto protetto!