Calcio: L’Acri crea molto ma non finalizza. Con il Cassano è 1-1.

FC Calcio Acri – Cassano Sybaris: 1-1

FC Calcio Acri: Drame, Straface (31′ st Algieri), Pedrinho, Benincasa, Gomon, Manfredi, Taiye (8′ st Michienzi), Cavatorti (32′ st Leyther), Joao Lopes, Okoye King (25′ st Rose), Badjinka (25′ st Oka). A disp.: Trinni, Servidio, Politano, Gabriel. All.: Franco Germano.

Cassano Sybaris: Abatematteo , C Graziadio (35′ st M Graziadio ), Pedico , Cianciaruso , Ferraro , Bria , Perrone , Perri , Tommasi (42′ st D’Amore ), Marano, Ndiaye (30′ st Longo ). A disp.: Pietrafitta , Spagniulo , Iannicelli , Castriota , Gatto , De Marco . All.: Mimmo Galeano.

Arbitro: Alessandro Bottura di Crotone (Assistenti: Sacco di Catanzaro e Olivadoti di Lamezia)

Reti: 25′ pt Perri(C) , 17′ st Badjinka (A).

Note: Circa 600 spettatori. Ammoniti: Bria , Perrone , Gomon, Tommasi , Abatematteo , Straface, Benincasa, Cianciaruso . Angoli 4-1. Rec: 2’pt;5 st’

Acri – Alla fine Acri e Cassano conquistano un punto a testa, ma ai punti i rossoneri meritavano qualcosa in più: squadra di Germano che crea molto e spreca altrettanto mentre ben messa in campo e abbastanza “quadrata” la formazione di Mimmo Galeano. Di sicuro, le due squadre diranno la loro in questo campionato di Promozione. Un match che vive anche di molti momenti extra calcistici: prima del fischio iniziale la società acrese consegna degli omaggi ad Antonio Perrellis, appuntato dell’arma dei carabinieri che nell’ultimo mese è stato protagonista di un “cammino” che per scopi benefici lo ha portato a piedi da Torino ad Acri, altro riconoscimento a Pierluigi Mazzei, ragazzo con la passione per il calcio, divenuto infermo mentalmente dopo un pestaggio subito da adolescente. Spazio anche al ricordo delle quattro vittime dell’incidente stradale avvenuto poche ore prima a Rende. La cronaca della partita ci porta al 2’ quando i rossoneri vanno subito vicino al gol: azione in solitaria di Okoye che entra in area e prima si fa ribattere la conclusione da Aatematteo, poi colpisce il palo. Al 9’ ci prova Joao Lopes servito da Pedrinho: conclusione di poco a lato. Spazio anche per Benincasa che al 20’ va al tiro che finisce alto. L’Acri gioca bene e gioca costantemente nella metà campo avversaria. Il Cassano soffre ma riesce a sventare le minacce ed al 25’ addirittura passa in vantaggio: dai 30 metri Perri lascia partire un tiro che sorprende Drame ma anche i presenti allo stadio. L’Acri subisce i colpo e lascia spazio agli ospiti che ci provano soprattutto con azioni sugli esterni: alla squadra di Galeano manca però un terminale offensivo di categoria. La seconda frazione di gioco inizia con gli ospiti che vanno alla conclusione al 3’ con Marano: calcio di punizione che esce di poco. L’Acri vuole il pareggio e l’ottiene al 17’: azione sulla destra di Straface che mette in mezzo un traversone sul quale si avventa Abatematteo che controlla in malo modo: sul pallone perso dal portiere si avventa prima Okoye poi Badjinka che realizza. L’Acri ci prova ancora con Cavatorti e Pedrinho ma in entrambe le occasioni il pallone è fuori. Ci prova anche Joao Lopes, mentre nei minuti finali il Cassano è pericoloso con D’Amore: salva però Drame.

Francesco Spina

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Contenuto protetto!