fbpx

In ricordo di Emilia Bifano

Ho conosciuto Emilia, prima che nella scuola materna di via Pastrengo, dove prestava servizio come collaboratrice, nel mio quartiere di nascita, Casalicchio, in cui anche lei abitava nei lontani anni Cinquanta e Sessanta. Emilia era persona di grande semplicità e finezza; ma ciò che la rendeva unica era quel sapersi rapportare con gli altri in modo discreto, familiare.

A scuola, dai bambini era percepita come una seconda mamma, a cui si affidavano istintivamente ricevendone amore e cure in ogni circostanza.

Per noi insegnanti la buona Emilia era la sorella maggiore, dalla quale abbiamo ricevuto generosa complicità sana e sincera, che ci donava con gioia e amore senza riserve.

Emilia era veramente una Signora.

Ai suoi familiari la nostra più sentita partecipazione.

Lucia Rizzuto 

Una risposta

  1. Erika ha detto:

    Cara nonna sei una grande donna e mamma una nonna meravigliosa forte una nonna che tutti vorrebbero avere un giorno vorei essere una nonna come te unica sei il nostro angelo vita mia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto!