fbpx

Alla scoperta della frutta di stagione: kiwi calorie, benefici e usi in cucina

Bata - Via Roma - Acri

Ricco di vitamina C, leggero, nutriente e dissetante: queste sono solo alcune delle innumerevoli proprietà benefiche del Kiwi. Un frutto esotico dall’aspetto poco entusiasmante che racchiude però uno scrigno di vitamine, minerali e antiossidanti indispensabili se si intende seguire una sana alimentazione. Ha un contenuto elevato di vitamina C, ben 85 mg in un etto, molto più di limone e arancia che ne apportano 50. Quindi mangiarne uno al giorno significa coprire il fabbisogno quotidiano di questa vitamina, che rinforza il sistema immunitario proteggendolo, ad esempio, da virus e basse temperature.

Inoltre, questo frutto dà anche una mano a ridurre il colesterolo cattivo nel sangue, prevenendo il rischio di disturbi cardiocircolatori.

Formato soprattutto di acqua, è una vera miniera di minerali, primo fra tutti il potassio (400 mg in 100 g), che contribuisce a regolarizzare una pressione e a garantire il corretto funzionamento di muscoli e sistema nervoso. Nel mix ci sono poi fosforo, calcio, magnesio, ferro, che regalano una sferzata di energia contro la stanchezza.

 Questo frutto ha un moderato indice glicemico, quindi possono consumarlo anche i diabetici (sempre in quantità contenute). Il tutto, con sole 48 calorie per un etto.

Il kiwi è buonissimo consumato da solo e ottimo per la macedonia, per le torte di frutta, i sorbetti, gli smoothies e le conserve. Si sposa bene con i cereali, con alcuni formaggi, la carne, il pesce o nelle insalate.  Ha il potere di rendere la carne più tenera grazie all’actinidina, un enzima che svolge anche un’azione benefica sulla digestione. Infatti, se tagli due fette di kiwi e le disponi ai 2 lati della carne per 20 minuti prima di cuocerla, ne avrai la prova. Inoltre, può essere anche utilizzato per preparare golosi smoothie, insieme a mele verdi oppure carote o spinaci e persino zenzero: un pieno di energia.

Tuttavia, chi soffre di diarrea, visto il suo effetto lassativo, dovrebbe limitarne il consumo.

Benefici del kiwi

Con tutta la vitamina C che contiene, l’abbiamo detto, innanzitutto il kiwi ti aiuta a prevenire l’influenza rinforzando il sistema immunitario. C’è chi addirittura lo chiama frutto salva-cuore per il suo effetto benefico sulla funzionalità cardiaca.

Di ferro in sé non ne contiene un granché, ma la tanta vitamina C lo rende biodisponibile, favorendone l’assorbimento.

Una barriera contro l’influenza

E’ una miniera di vitamina C, il kiwi rinforza il nostro sistema immunitario e ci aiuta a prevenire influenza e malanni stagionali.

Il frutto salva-cuore

E’ ricco di acidi grassi essenziali come gli Omega-3, contribuisce a migliorare la funzionalità cardiaca, aiuta a tenere bassi i livelli di colesterolo cattivo nel sangue, regolarizza la pressione arteriosa grazie ad un alto contenuto di minerali come potassio e sodio, che aiutano a prevenire l’ipertensione.

Inoltre, favorisce anche l’assorbimento di sostanze importanti per il nostro corpo come il ferro, la cui carenza può rappresentare un rischio per la salute del nostro cuore.

Potente antiossidante

E’ ricchissimo di clorofilla (responsabile del suo colore verde) e di carotenoidi, potenti antiossidanti che proteggono il nostro organismo dagli effetti nocivi dei radicali liberi. Per questo, questo frutto è un ottimo alleato per prevenire e combattere tumori e patologie coronarie.

Lassativo naturale

Questo frutto è un potente lassativo naturale grazie all’alto contenuto di fibre (2,2 g per 100 grammi tra fibre solubili e insolubili), che oltre a creare senso di sazietà favoriscono il transito intestinale e svolgono un effetto lassativo. Per potenziarne gli effetti, è consigliabile consumare due kiwi al mattino, a digiuno, oppure la sera prima di andare a dormire. Quindi, svolge anche un’azione diuretica e depurativa, dissetante e rinfrescante.

Il kiwi in gravidanza

il suo consumo di kiwi è consigliato alle donne in gravidanza, in quanto favorisce l’assorbimento dell’acido folico, indicato contro le malformazioni della spina bifida o l’anencefalia.

Il frutto degli sportivi

 E’ un frutto rimineralizzante, ricco di calcio, fosforo, magnesio (che favorisce la concentrazione e rinforza i muscoli). Ha un alto contenuto di sodio e potassio (che regolano l’equilibrio idrico, agiscono sulla contrazione muscolare e sulla conduzione degli impulsi nervosi, aiutano a prevenire i crampi), per questo è molto indicato per gli sportivi.

Ricette con kiwi

Il kiwi, oltre a essere mangiato da solo, sbucciato e tagliato a metà, oppure diviso in due e gustato con un cucchiaino, è consigliato per deliziose macedonie e come ingrediente in più per insalate di verdure, per esempio abbinato a spinacino e radicchio rosso. Può essere anche utilizzato per preparare golosi smoothie, insieme a mele verdi oppure carote o spinaci e persino zenzero: un pieno di energia.

Antonia Cassavia

Bata - Via Roma - Acri

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

error: Contenuto protetto!