fbpx

Successo per Cineincontriamoci

ACRI – Nella suggestiva cornice di Piazza Marconi, nel cuore del centro storico di Acri, lunedì sera si è tenuta la decima edizione di Cineincontriamoci, celebrazione della settima arte e dei rapporti che il cinema intrattiene con le altre espressioni artistiche. Il format, ideato e diretto da Mattia Scaramuzzo, è nato tre anni fa.

In questa decima edizione due i temi che l’hanno caratterizzata: la televisione e la Calabria d’autore.

Per quanto riguarda il primo, con gli ospiti si è parlato della metamorfosi del piccolo schermo negli ultimi trent’anni e delle tendenze che si prospettano per il futuro. Ne hanno discusso Carmen Russo, Enzo Paolo Turchi, Valerio Merola e Carlo Belmondo. A Carmen Russo ed Enzo Paolo Turchi,  una delle copie più longeve della televisione è stato consegnato un premio alla carriera.

Per quanto riguarda i calabresi illustri, lunedì hanno raggiunto il centro presilano Gerardo Sacco, Carlo Tansi, Umberto Fama e Anton Giulio Grande. Nel corso della serata esibizioni di Carlo Belmondo e del mago Heldin. Sui muri della piazza anche una personale di pittura del maestro Michele Coschignano, prossimo a celebrare i cinquant’anni di attività artistica. Ha condotto la serata il giornalista Piero Cirino.

Anche per questa circostanza, così come per le edizioni precedenti, la piazza era gremita, e lo è rimasta fino alla fine dell’iniziativa, che si è protratta fino alla mezzanotte circa.

Mattia Scaramuzzo ha voluto ringraziare tutti quelli che l’hanno resa possibile, anticipando anche alcune idee su cui sta lavorando, tra cui quella di creare di veri i propri laboratori di recitazione.

Cineincontriamoci, come hanno tenuto a sottolineare anche gli ospiti istituzionali che hanno preso parte alla serata, ha ormai conquistato un suo spazio fisso nell’estate calabrese e nelle intenzioni c’è la volontà di farla crescere sempre di più.

Così come avvenuto finora, la squadra di Mattia Scaramuzzo, organizzerà altre iniziative nel corso dell’anno, come, ad esempio, è stato lo scorso inverno, con CineBookFood, suggestivo incontro tra letteratura e gastronomia, nei locali del Callipo, o la serata dedicata al caso Cucchi, con la proiezione del film “Sulla mia pelle” e con ospiti importanti come il criminologo Francesco Bruno, il giudice Salvatore Julia e la sorella di Stefano Cucchi, Ilaria.

Iscriviti per rimanere informato

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contentuto protetto!