fbpx

A musca

Bata - Via Roma - Acri
Il Vernacoliere di Angelo Canino
A Musca
 
Mi nni stèava quiatu quiatu avant’a porta
assettèatu a nna buffetta menza storta
a pippa carrichèata
a lla banna na cannèata
u nn’avìanni nent’e fèari
stèava lla a mmi riposèari
a nna vota arriva d’illa, a musca
e duvi si va spuna?
sup’a nasca!
Ccu lla mèana ll’èaiu arrassèata
è budèata
fa ddua giri, forsi tria
e ttorn’e bena duv’e mmia
si va spuna sup’u pìattu
e pu vuda a llu cozzìattu
“madaditta chi ti via!
mma cchi ccosa vu e mia?
signu cca a mmi riposèari
e tu, s’u ntìani nent’e fèari
e nnu ffuji ‘mpretta ‘mpretta
trèas’intra e ppiju a padetta!”
ppe mmiracudu
a gridèata lla ssentuta
è budèata e ssi nne jjuta
fa ddua giri, forsi tria
e duvi va?
vena ttorna duv’e mmia
 si va spuna a lla zinna e da cannèata
addiu vinu
ll’èaiu appizzèatu
musca madaditta!
ci vo subit’a padetta
trèas’intra e lla ve piju
ìasciu torna mmenz’a via
illa è lla, ammascèata
alla zinna e da cannèata
na botta sicca
s’è arrassèata
s’è ffughèata intr’a cannèata
e de mmorta mbrijachèata!!
La mosca
 
Me ne stavo calmo davanti la porta
seduto su una panca sbilenca
la pipa accesa
di fianco una cannata
non avendo niente da fare
stavo la a riposarmi
tutto a un tratto arriva lei, la mosca
e dove si va poggia?
sul naso!
con la mano l’ho spostata
è volata
fa due giri, forse tre
e di nuovo viene da me
si poggia sul petto
e poi vola sulla nuca
maledetta tu sia!
ma cosa vuoi da me?
sono qua a riposarmi
 e tu non hai niente da fare
se non vai via in fretta
vado dentro e prendo la “paletta”
 come per miracolo
la gridata l’ha sentita
è volata e se n’è andata
fa due giri, forse tre
e dove va?
 viene di nuovo da me
si poggia sull’orlo della cannata
“addio vino
l’ho perduto
mosca maledetta”
ci vuole subito la paletta
entro dentro e la prendo
esco di nuovo fuori
lei è la, posata
sull’orlo della cannata
una botta secca
l’ha evitata
si è tuffata nella cannata
ed è morta ubriaca !!!.
Bata - Via Roma - Acri
Iscriviti per rimanere sempre aggiornato
Loading

Rispondi

error: Contenuto protetto!