fbpx

U munnu sta mmorìanni

Bata - Via Roma - Acri
Il Vernacoliere di Angelo Canino
U munnu sta mmorìanni
 
Quanni cci pìanzu, dicu “pecchèatu”,
vìdari supa ssu munnu cumi stèamu vivìanni
chillu munnu e na vota, ll’èamu cangèatu,
e chièanu chièanu chissu sta mmorìanni.
 
Tàgliani vùaschchi ppe ll’amèatu cimenti,
o vrùsciani, ppe lla pazza menti e ncunu,
un ci po nnenti mancu l’Onnipotenti,
e ssu munnu madèatu, unn’è cchiù ppatrunu.
 
Ppe nnenti e ppe nnullu, àrmani na guerra,
ugnedunu vo èsari cchiù forti e chill’èatru
pòvari menti madèati, pòvara terra,
finita mm’èanu allu dùardu e allu dèatru.
 
Ti sta ammazzànni puru u progressu,
ca t’ha abbedenèatu chill’aria frisca e pudita,
vua mo diciti “Si! ma si campa llu stessu”,
si campa llu stessu, ma cchiù curta è lla vita.
 
Però si cci pìanzi è ppecchèatu daveri.
minèari a pèrdari e ssa terra cangèari,
bastàssa c’ognunu facissa llu propiu doveri
ch’è cchillu sudamenti e da rispettèari.
 
Ppe lla dassèari a ffigli e a nniputi,
sèana cum’era a cchillu tìampu passèatu,
ca jìanni avanti eccussì, su ffatti saputi,
si mora lla terra mora tuttu u crijèatu.
Il mondo sta morendo
 
Quando ci penso, dico “peccato”,
vedere su questo mondo come stiamo vivendo
quel mondo di un tempo, l’abbiamo cambiato,
e lentamente questo sta morendo.
 
Tagliano boschi per l’amato cemento,
o bruciano, per la pazza mente di qualcuno,
non può far nulla neanche l’Onnipotente,
di questo mondo malato non è più padrone.
 
Per un nonnulla innescano una guerra,
ognuno vuol essere più forte dell’altro,
povere menti malate, povera terra,
finita in mano allo sporco e al ladro.
 
Ti sta uccidendo anche il progresso,
che ti ha avvelenato l’aria fresca e pulita,
voi ora dite “Si! ma si vive lo stesso”,
si vive lo stesso, ma più breve è la vita.
 
Però se ci pensi è peccato veramente,
autodistruggerci e cambiare questa terra,
basterebbe che ognuno faccia il suo dovere,
che è quello soltanto di rispettarla.
 
Per poterla lasciare a figli e nipoti,
sana com’era in quel tempo passato,
perché andando avanti così, è risaputo
se muore la terra muore tutto il creato
Bata - Via Roma - Acri

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

error: Contenuto protetto!